Dolomiti The original Shop



Fagiolo di Lamon da agricoltura BioSinergica – Naturale – Biologica Certificata
Agricoltura Naturale delle Dolomiti dal 2014

 

Dolomiti Bio Farm “L’oro Rosso” delle Dolomiti

Zafferano prodotto e confezionato nelle vallate delle Dolomiti

 


DOLOMITI BIO FARM PERMACULTURA BIOSINERGICA
« Le strategie “dal basso verso l’alto” più rilevanti partono dall’individuo e si sviluppano attraverso l’esempio e l’emulazione fino a generare cambiamenti di massa. La permacultura – per quanto complementare ha molti approcci “dall’alto verso il basso” all’interno del movimento ambientalista – non ha come obiettivo principale quello di far pressione su governo e istituzioni per cambiare la politica, ma quello di permettere a individui, famiglie e comunità locali di accentuare la loro autosufficienza e autoregolazione. […] Tale approccio si basa sulla consapevolezza che una parte della società è pronta, disponibile e in grado, sostanzialmente – questo è ancora più significativo – di cambiare il proprio comportamento, se crede che ciò sia possibile e rilevante. Questa minoranza socialmente ed ecologicamente motivata rappresenta la chiave di volta di un cambiamento su larga scala. » (Permacultura fonte wikipedia)

DOLOMITI BIO FARM 100% PRODOTTI NATURALI DELLE DOLOMITI UNESCO INFO@DOLOMITIBIOFARM.IT – #dolomitibiofarm – Facebook DolomitiBioFarm


NATURAL FOOD by DOLOMITI BIO FARM Prodotti 100% di Montagna
I nostri Prodotti Vengono coltivati con il metodo di coltivazione “BioSinergico” DOLOMITI BioFARM basato sugli andamenti naturali terrestri, di conseguenza su quelli della vita delle biodiversità nel nostro Pianeta. Cibo Naturale al 100% – Anche Prodotti Vegan !OK!
Il metodo BioSinergico, vieta l’utilizzo di sostanze chimiche di sintesi come pesticidi, concimi o sostanze dannose di sintesi, zero veleni, evita moltissimi interventi colturali tradizionali inutili e controproducenti, tendendo a Zero lo spreco di Energia, l’organismo è basato sulla Permacultura.


ORGANISMO AGRICOLO BIO SINERGICO “DOLOMITI BIO FARM”


LE SINERGIE SONO ALLA BASE DELLA VITA …
È palese che per sua natura l’agricoltura opera in relazione con il mondo dell’artigianato, del commercio e dei servizi ecc. Solo una visione aperta e collaborativa potrà migliorare le condizioni generali di vita e lavoro. Gli agricoltori sono, in prima persona, interpreti dell’attività manifatturiera, di conseguenza la valorizzazione economica delle produzioni agrarie avviene primariamente con le fasi di trasformazione e commercializzazione diretta o del prodotto trasformato.
Se le possibilità di trasformazione e commercio vengono sottratte all’atto agricolo, l’agricoltura non sarà sostenibile, al contrario, i ricavi di queste attività devono tornare in agricoltura, come scelta necessaria per permetterne la sussistenza e ricominciare il ciclo di vita dell’azienda agricola o meglio definita “organismo agricolo”.

Da una gestione equilibrata delle risorse e dell’attività agricola, sorge un’economia che finanzia la cultura, l’arte, l’artigianato, il turismo e l’economia in genere del territorio anche attraverso le attività connesse e correlate, come ad esempio attività sociali  volte all’inclusione. Con questi presupposti si potrà valorizzare e costruire un territorio accogliente e attraente per supportare il turismo locale. Un paesaggio agrario con un simile carattere armonico, di innovazione sociale e cultura dell’ambiente, costituirà un polo di attrazione e un bacino capace di moltiplicare i flussi turistici di un paese

L’AGRICOLTURA È UN FATTO SOCIALE
Il mondo agricolo ha storicamente presidiato i problemi sociali
. La solidarietà e la cura della persona e dell’ambiente, la tutela degli anziani dei bambini e dei disabili, la regolazione dei rapporti, sono state gestite dal mondo rurale, come suoi compiti storici. Solo una “riduzione dell’agricoltura a fatto economico”, intervenuta con l’industrializzazione, ha spinto a considerare esterne queste occupazioni agricole tradizionali.

L’agricoltura è un fatto sociale e presidia non solo la sfera economica, ma anche quella giuridica e culturale. La capacità di operare dove esistono esclusione e criticitàsociali è una risorsa per la civiltà, tale da intervenire positivamente sui problemi e accogliere giovani e adulti a rischio esclusione.
Dall’organizzazione in senso sociale dell’agricolturapossono essere concepiti modelli virtuosi esemplari i cui effetti porteranno cambiamenti rimarchevoli in altri settori e nell’organizzazione pubblica. È importante creare interazioni sinergiche tra le risorse del territorio e le persone che vivono e lavorano sullo stesso per diffondere la consapevolezza comune, che sono necessari uno sviluppo e un autonomia economica locale.

CIBI NATURALI E SALUTE
Gli Indiani, Egiziani, Cinesi, e Sumeri sono solo alcune civiltà che hanno fornito la prova che suggerisce che gli alimenti possono essere efficacemente a beneficio della salute. L’ayurveda, la medicina tradizionale indiana vecchia di cinquemila anni, cita i benefici del cibo per scopi terapeutici. I documenti storici indicano che i benefici degli alimenti sono stati esaminati per migliaia di anni. Ippocrate, considerato da alcuni come il “padre” della medicina occidentale, sentenziava…

«Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo».


Il moderno mercato dei “nutraceutici” iniziò a svilupparsi in Giappone durante gli anni ’80. In contrasto con le erbe naturali e le spezie utilizzate come medicine tradizionali per secoli in tutta l’Asia, l’industria dei nutraceutici si è sviluppata a fianco dell’espansione ed esplorazione della moderna tecnologia. Le nuove ricerche condotte in ambito della scienza alimentare hanno portato a maggiori conoscenze rispetto a quanto era stato compreso durante gli anni 1980. Inizialmente, l’analisi degli alimenti era limitata all’aroma del cibo (gusto e tessitura) e al suo valore nutrizionale (composizione in carboidrati, lipidi, proteine, acqua, vitamine e sali minerali). Tuttavia, una crescente evidenza dimostra che altri componenti degli alimenti possono svolgere un ruolo fondamentale nel legame tra cibo e salute.

 

(Fonti Testi: AGRICOLTURA SOS – Manifesto appello del Convegno internazionale “Oltre Expo. Alleanze per nutrire il Pianeta. Sì è possibile” Milano, 20-22 febbraio 2015 – WIKIPEDIA – Mcr Ferrara CONVEGNO NUTRACEUTILCI)

INFO – Dolomiti BioFarm D.S. – 2014 – P.I. 01183990256 – Tel. (+39) 331.54.14.731 Mail – info@dolomitibiofarm.it